1. Politica Della Compagnia

La Compagnia è una Società di Gestione  la cui attività è la gestione di navi di tipo differente registrate in diversi stati sotto vari registri di Classifica.

  1. Missione

La Missione della Compagnia è:

Gestione di Navi di tipo differente nell’ottica della soddisfazione del Cliente, salvaguardando gli aspetti relativi all’Ambiente, e alla Sicurezza della nave e delle persone”.

Per il raggiungimento della propria missione, la Compagnia concentrerà i propri sforzi sui seguenti obiettivi:

  1. Obiettivi di sicurezza
  1. prevenzione della sicurezza in mare , assicurando che la nave sia sufficientemente,  efficacemente ed efficientemente armata per fornire la sicurezza della nave, della navigazione e delle operazioni in mare e in porto, sicurezza per le persone e la vita umana ( obiettivo: 0 incidenti ), sicurezza per evitare danni all’ambiente marino e alla proprietà, e per garantire il benessere e la salute della gente di mare attraverso la prevenzione alla fatica.
  2. la continua diminuzione dei rischi connessi alle attività lavorative dei propri dipendenti, grazie a:
  • eliminazione dei pericoli alla fonte, sostituendo ciò che è pericoloso con ciò che non lo è;
  • riduzione dell’esposizione ai pericoli, limitando la presenza di persone nei luoghi pericolosi;
  • migliorando le protezioni collettive e incentivando l’utilizzo di quelle individuali;
  • diminuzione della probabilità di infortunio, migliorando l’efficacia di formazione e informazione;
  • valutazione di tutti i rischi identificati per le proprie navi, le persone e l’ambiente e stabilire appropriate contromisure.
  1. Obiettivi ambientali
  1. la protezione dell’ambiente marino da potenziali sversamenti di carichi pericolosi e sostanze liquide nocive in genere (traguardo: zero sversamenti in mare);
  2. la riduzione, attraverso l’applicazione delle migliori procedure e tecnologie possibili, delle emissioni in atmosfera di gas ad effetto serra “greenhouses gas” (vapori del carico ed emissioni dal motore);
  3. la riduzione, ove possibile, della produzione di rifiuti a bordo,
  4. il contenimento, ove possibile dei consumi di combustibile;
  5. l’adozione di una politica verde degli acquisti utilizzando, dove tecnicamente ed economicamente possibile, prodotti a basso impatto ambientale e adeguatamente certificati
  6. il contenimento, ove possibile, delle emissioni acustiche;
  7. l’aumento della affidabilità dei sistemi di trattamento presenti a bordo, in particolare il sistema di trattamento delle acque reflue (sewage treatment plant);
  8. il contenimento della contaminazione delle acque da TBT rilasciato dallo scafo delle navi attraverso l’adozione delle migliori tecnologie disponibili;
  9. l’applicazione di buone pratiche nelle operazioni di carico e scarico delle acque di zavorra al fine di evitare la contaminazione da microrganismi alloctoni;
  10. valutare tutti i rischi identificati per le proprie navi, le persone e l’ ambiente e stabilire appropriate contromisure.  

Per il raggiungimento di tali obiettivi, la Compagnia ha sviluppato al proprio interno un Sistema di Gestione, basato sui seguenti principi ispiratori:

 

  1. Un’efficiente organizzazione a bordo e a terra per garantire la Sicurezza, la Salute  e la Protezione dell’Ambiente.
  2. Un “Safety Management Manual” in linea con l’IMO Resolution 741(18):”
  3. Un sistema di qualità conforme ad ISO 9001/2008
  4. Uno “Ship Energy Efficiency Management Plan” in linea con la risoluzione MEPC.203(62)
  5. Screening medico del personale navigante atto ad assicurare la salute e l’igiene a bordo
  6. miglioramento continuo del sistema di Gestione, adeguandolo alla dinamica di sviluppo della Compagnia;
  7. miglioramento dell’organizzazione, valorizzando il ruolo di ciascun collaboratore, a vantaggio dell’efficienza e della competitività della Compagnia adoperandosi a ridurre i costi che non aggiungono valore;
  8. miglioramento continuo della preparazione tecnica e dell’efficienza operativa e gestionale del personale sia di bordo che di terra, tramite adeguati programmi di formazione, includendo la preparazione per le risposte in caso di emergenza relative sia alla sicurezza che all’inquinamento ambientale;
  9. rispetto di tutte le prescrizioni legali applicabili, le convenzioni e norme internazionali, nazionali e di classe, requisiti volontari sottoscritti dalla Compagnia;
  10. minimizzazione dei rischi per l’ambiente tramite:
  • l’osservanza, da parte sia degli uffici di terra che del personale di bordo, di procedure operative appositamente predisposte;
  • una adeguata preparazione alla gestione delle emergenze;
  • attenzione ai processi di comunicazione interna ed esterna, per una efficace diffusione delle informazioni riguardanti la gestione aziendale.
  1. Politica contro l’ uso di droghe e alcol

Per quanto riguarda l’Alcool, questa Politica è basata sulla totale astinenza.

Qualsiasi tipo di droga, ad eccezione di farmaci prescritti a base di droghe, è totalmente proibita sulle navi gestite dalla Compagnia. Il Personale soggetto a prescrizione di farmaci a base di droghe deve dichiararlo al Comandante della nave al momento dell’imbarco, o al momento della prescrizione se essa avviene durante il periodo di servizio a bordo.

Questa politica è tenuta sotto osservazione, a bordo di tutte le navi, dal Comandante.

Tutti i membri dell’ equipaggio saranno sottoposti ad analisi (test) specifici per monitorare l’ efficacia della Politica, la tempistica dei test sarà: (random test  minimo 2 test al mese per il controllo di Alcol), ( test antidroga verranno somministrati solo in caso di legittimo sospetto, seguito gravi incidenti o su specifica richiesta del noleggiatore ).

I soggetti che contravvengono alla Politica di cui sopra saranno immediatamente licenziati.

 

  1. Politica Dispositivi di Protezione Individuale (dpi).

    La Compagnia fornisce a tutto l’equipaggio i DPI a norma di legge in possesso della marcatura CE e di tutte le certificazioni previste e fissa le condizioni d’uso attraverso un preposto Matrix, tutti i membri dell’ equipaggio compreso i Tecnici o i rappresentanti della Compagnia devono utilizzare i DPI messi a loro disposizione in base alla modalità fornite dal DPI Matrix, devono avere cura dei propri DPI e segnalare qualsiasi rottura o difetto. I DPI sono inventariati da un sistema di codice di identificazione e registrati in un apposito modulo dove sono inserite le categorie di DPI, il codice ID per ogni DPI e la data di produzione, con relativa data di scadenza (se applicabile). Il codice di identificazione DPI è registrato anche sul modulo di consegna dei DPI ai marittimi che viene compilato al momento dell’imbarco, in modo da avere sotto controllo la distribuzione del DPI.

  2. Politica sul Fumo

    È consentito fumare solo in aree predisposte (smoking area) secondo segnaletica affissa nelle aree comuni, i trasgressori (personale navigante / Tecnici Visitatori) saranno passibili di provvedimenti stabiliti dalla legge. La presente Politica viene diffusa, attraverso gli strumenti ritenuti più idonei, a tutti i collaboratori ( dipendenti, marittimi, fornitori ) e ai Clienti al fine di un loro coinvolgimento nel percorso di miglioramento continuo. La Direzione della Compagnia, in occasione dell’annuale riesame del Sistema di Gestione, definisce gli obiettivi specifici di miglioramento. La Direzione si impegna a rendere disponibili le risorse necessarie per raggiungere e tenere sotto controllo gli obiettivi definiti, informa gli appropriati livelli dell’organizzazione di tali obiettivi, e riesamina periodicamente la presente Politica e tutto il sistema di gestione per verificarne l’adeguatezza.Tutto il personale della Compagnia è chiamato a conformarsi allo spirito della presente Politica e ad impegnarsi per il raggiungimento degli obiettivi sopra esposti.

In particolare, la Direzione e i Manager si impegnano a fornire il buon esempio adottando comportamenti nella sostanza e nella forma coerenti con i principi ispiratori del Sistema di Gestione della Compagnia.

  1. Politica dell’Efficienza Energetica

La Compagnia è responsabile della gestione energetica e attuerà l’efficienza energetica in tutte le nostre strutture, navi gestite, impianti e attrezzature, ovunque sia conveniente per farlo.E’ Politica della Compagnia controllare il consumo di energia, al fine di:

  1. Evitare le spese superflue
  2. Migliorare il rapporto costo-efficacia, la produttività e le condizioni di lavoro
    3. Ridurre le emissioni di gas a effetto serra e proteggere l’ambiente

Obiettivi della Società nella gestione di efficienza energetica sono:

  1. Acquisto  carburanti a prezzi  vantaggiosi.
  2. Utilizzare combustibili nel modo più efficiente è possibile.
  3. Ridurre la quantità di inquinamento, in particolare da emissioni di CO2 causate dal consumo di energia.
  4. Per quanto possibile, ridurre la dipendenza dai combustibili fossili attraverso l’uso di energie rinnovabili e di energia recuperabile negli impianti.
  5. Basarsi su sviluppo sostenibile senza limitare il commercio e la crescita.
  6. Basarsi su rangiungimento di obiettivi senza alcune restrizioni su metodi di raggiungimento.
  7. Stimolare la ricerca tecnica e lo sviluppo nel settore marittimo.
  8. Tenere conto di nuove tecnologie.
  9. Renderla pratica, trasparente, legale e facile da amministrare.
  10. Ridurre il consumo energetico e i costi associati
  11. Quantificare i consumi di energia per unità gestita stabilendo  un parametro  di base per misurare i futuri miglioramenti.
  12. Quantificazione delle emissioni prima e dopo la gestione energetica

Per raggiungere questi obiettivi l’azienda ha sviluppato un suo sistema interno di gestione dell’efficienza energetica, sulla base dei seguenti principi:

  • Un’organizzazione efficiente a bordo e a terra per garantire la sicurezza dell’equipaggio della nave, e l’ambiente.
    • Un “Piano Nave Gestione dell’efficienza energetica” in conformità con l’allegato VI della MARPOL 73/78
    • Un miglioramento continuo del Sistema di Gestione, adattandola allo sviluppo e le dinamiche della società;
    • Il miglioramento continuo delle capacità tecniche, operative e l’efficienza gestionale di tutto il personale, sia a bordo e di terra, attraverso programmi di formazione adeguati, compresa la preparazione per la risposta in caso di emergenza relativa alla sicurezza della nave, l’equipaggio e l’ambiente
  1. Politica Stop Work

Ogni membro dell’equipaggio e/o tecnici e/o passeggeri Ispettori di Compagnia presenti a bordo, in caso di sospetta situazione di rischio per la salute umana, per l’ambiente e/o per la nave, prima o durante una qualsiasi operazione nave o lavoro, è autorizzato a palesare la sua osservazione di sicurezza tesa a fermare le attività in corso, segnalando al Comandante la tipologia di rischio individuata. Il Comandante, valutata la segnalazione ed il rischio individuato, decide se interrompere le operazioni, nel qual caso verranno attuate precauzioni addizionali, misure e azioni correttive al fine di consentire la ripresa delle operazioni in totale sicurezza. La proposta di interruzione delle attività viene registrata su apposito modulo.